Preposti per la sicurezza: perché i corsi sono obbligatori

tutor81

Data firma: 22 dicembre 2016 
Parti: Camst e Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil
Settori: Commercio-Turismo, Camst
Fonte: filcams.cgil.it


Verbale di accordo

Il giorno 22 dicembre 2016 si sono incontrati presso la sede della Cisl di Roma […] Camst, […] Filcams Cgil, […] Fisascat Cisl e […] Uiltucs Uil, per condividere le modalità di gestione della formazione sulla sicurezza sul lavoro con la modalità dell’e-learning (c.d. formazione on line).

Premesso che
l’accordo Stato-Regioni del 21.12.2011 e il successivo accordo del 7.7.2016 consentono oggi di poter erogare la formazione sulla sicurezza dei lavoratori per le Aziende considerate a rischio basso in modalità e-learning (formazione generale: 4 ore, formazione specifica: 4 ore; aggiornamento: 6 ore);
le OO.SS. hanno richiesto di disciplinare le modalità di erogazione della stessa che verrà predisposta dopo la data odierne e per regolamentare anche le ore di formazione in e-learning già effettuate;
in seguito a tale richiesta, la Camst ha aderito alla stessa e le Parti si sono incontrate al fine di disciplinare le modalità di gestione della suddetta formazione anche in considerazione dell’ampio impatto che tale gestione comporta sull’organizzazione del lavoro;
in considerazione del fatto che la modalità sopra indicata consente ai lavoratori una fruizione individuale più flessibile ed autonoma ed in linea con quanto definito con la normativa di riferimento, stante il fatto che la formazione debba essere usufruita prioritariamente durante l’orario di lavoro e qualora ciò non avvenga non debba comportare oneri economici a carico del lavoratore;
Tutto ciò premesso si conviene che
• la Camst si fa carico di predisporre opportune postazioni e adeguate attrezzature all’interno delle sedi territoriali e alcuni punti presso i locali maggiormente capienti, informando puntualmente i lavoratori interessati e organizzando la gestione dei tempi di utilizzo delle postazioni in modo da non creare sovrapposizioni e possibilmente in orario di lavoro;
• qualora non fosse possibile o compatibile la gestione della formazione in e-learning, con le postazioni messe a disposizione dall’azienda, in orario di lavoro verranno riconosciute pari numero di ore di recupero, che saranno indicate nell’apposito campo sul cedolino paga;
• la Camst proporrà ai lavoratori in grado di fruire del corso mediante l’utilizzo di supporti informatici propri, di utilizzare detta modalità in maniera autonoma, evitando in tal modo inutili spostamenti sul territorio e generando altresì un notevole risparmio di tempo per gli interessati;
• ai lavoratori che aderiranno alia proposta e fruiranno dei corsi on line fuori dall’orario di lavoro, mediante l’utilizzo di propria attrezzatura, verranno riconosciute le corrispondenti ore di recupero saranno indicate nell’apposito campo sul cedolino paga;
• il medesimo trattamento verrà riconosciuto altresì ai lavoratori che hanno già effettuato la formazione on line, sia mediante l’utilizzo di propria attrezzatura sia con i mezzi messi a disposizione dall’azienda fuori dall’orario di lavoro, con le modalità sopra indicate;
• al termine del corso on line al lavoratore interessato verrà somministrato un questionario cartaceo la cui compilazione avverrà durante l’orario di lavoro e sancirà l’avvenuta formazione ai fini di legge.

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn

PROVA TUTOR81

Ricevi subitoi un ingresso amministratore valido per 7 giorni

TUTOR81 – assistenza@tutor81.it